immagine che rappresenta la copertina dell'articolo sui trend moda uomo knitwear 2018 maglieria grintosa del blog cosentinoshop.com


Abbiamo imparato a conoscerli sulle principali passerelle di Alta Moda (Ermenegildo Zegna, Hermès, Louis Vuitton, Calvin Klein, Acne Studios) e, con la complicità dei primi freddi, sono diventati un must del guardaroba invernale 2018/19.

Stiamo parlando dei maglioni! E quale sarebbe la novità? Non abbiamo sempre indossato maglioni per proteggerci dal freddo dell’inverno? La novità è che nella collezione 2018/19 il knitwear si fa grintoso, protagonista assoluto di un total look audace con i suoi pattern, i disegni e le fantasie.

In generale la moda maschile di questo inverno accantona in parte la silhouette skinny recuperando un gusto più casual e rilassato. Ritorna quindi il maglione morbido, ma anche giocoso e disinvolto, che non è più destinato al solo tempo libero.

Ovviamente il classico pullover in cashmere rimane una sicurezza, così come il maglioncino girocollo o collo alto, molto più adatti all’abbinamento con una giacca o un abito più formale come quelli di Tagliatore, ma un bel maglione voluminoso, audace e vistoso rimane il capo più trend per questo Autunno/Inverno.

Tutto molto bello, ma spesso queste tendenze sono un po’ troppo fashion per la vita di tutti i giorni. Bellissime e affascinanti in passerella, ma difficili da riportare nel guardaroba quotidiano.

Ecco allora alcune proposte per rendere questo trend portabile e versatile:

> Come massima espressione di quanto detto fin ora troviamo sicuramente Ballantyne che, affianca al classico rombo e a modelli più puliti in cashmere, tre modelli che fanno di pattern e colori il loro punto di forza.

Il primo è un maglione a collo alto con tre bande orizzontali a tinta unita. Dall’alto blu, panna e cammello. La banda centrale è a sua volta lavorata a righe verticali tono su tono.

immagine che rappresenta le caratteristiche del maglione ballantyne a collo alto con tre bande orizzontali a tinta unita del blog cosentinoshop.com

Il secondo è un pullover girocollo con una lavorazione a trecce che richiama ancora una volta il rombo, segno distintivo del brand. Ancora più del pattern geometrico, ad attirare l’attenzione su questo modello è la tintura degradè - manuale e artigianale - che sfuma a partire da due colori diversi in una banda bianca centrale. Il maglione è disponibile sia nella variante arancione e marrone, sia in quella verde militare e blu.

immagine che rappresenta le caratteristiche del maglione ballantyne girocollo con lavorazione a trecce e tintura artigianale degradè del blog cosentinoshop.com

> Se invece preferisci una palette neutra, ma ti piace del pattern come punto di interesse Bob fa al caso tuo. Il brand toscano, che ci ha ormai abituato all’originalità come segno distintivo, propone il modello Heyre, girocollo in lana decorato sul davanti con vari disegni e trame differenti, ulteriormente evidenziati dall’effetto della tintura a freddo, disponibile in grigio, blu o verde militare.

immagine che rappresenta le caratteristiche del maglione heyre di bob con patter a trame e trecce in lana tinto freddo del blog cosentinoshop.com

> Infine, per qualcosa di più sobrio e versatile, abbiamo il collo alto a punto pannocchia di Bellwood, il cardigan in lana a fantasia chevron di Circolo 1901 e la maglia Stone Island con bande a punto riso tono su tono.